Il sito di caccia per i cacciatori: notizie, cani e fucili da caccia, fauna selvatica, abbigliamento, munizioni, riviste ed aziende venatorie, cacciare in italia e nel mondo

COME ADERIRE PUBBLICITÀ SHOPPING CONTATTI
LA CACCIA > Balistica venatoria
 
GUIDA ALLA SCELTA DEL FUCILE PER DANGEORUS GAME (CACCIA PERICOLOSA): IL FUCILE DEL PH di Ganyana & Leonetti

Come sottolineato nella prima parte, questa serie è stata suggerita dagli esami dei PH (Professional Hunter - Cacciatore Professionista). Dopo aver esaminato i fucili da caccia per felini l’ultima volta, ora consente di analizzare il più importante problema dei fucili.

Fatta eccezione per quei pochi che hanno fatto notevole esperienza di caccia nel corso degli anni sia come Cacciatori di Città o, su una licenza limitata, di studenti “PH Learner´s” esclusivamente con un fucile Bruno (CZ Brno) in cal. .458 Lott, la ´media´ dei fucili utilizzati dalle guide professioniste si ha fra un fucile Bruno .458 Win e .375 H&H.



Anche guardare come gli studenti sparano velocemente è stato molto illuminante, e i risultati del ´collettivo´ sono stati analizzati, fornendo materiale per una seria riflessione.

Prendiamo per primo in esame il fucile più comunemente utilizzato: l´azione magnum del Bruno. Questo è un ottimo fucile per molti aspetti (anche economici), con solo due difetti potenzialmente fatali.
 
Il primo di questi è la lunghezza dell’azione:
La Bruno ha un´ottima azione lunga magnum, pienamente in grado di gestire cartucce giganti come la .505 Gibbs, ecc, e qui stanno anche due problemi che sono stati rilevati sulla velocità dei tiri con facilità e competenza.




Il .458 Win standard è troppo corto per la lunghezza dell’azione e, di conseguenza, sono comuni gli errori di alimentazione. Per la maggior parte dei cacciatori che hanno prudentemente cambiato il loro fucile con un .458 Lott (Watt / Ackley ecc) o che hanno utilizzato le eccellenti palle Goodnell (che hanno il punto di crimpatura a soli 3 millimetri dalla base, aumentando così la lunghezza totale della cartuccia e, come un ulteriore bonus, la grande capacità di polvere del bossolo Lott), i problemi di alimentazione sono scomparsi.

Nel .375 H&H questo problema non si verifica in quanto il ciclo di carica dell’otturatore è abbastanza a lungo.

L´altro problema comune a tutte le azioni magnum è la “breve corsadi ricarica.
Ricaricando, l´azione non è abbastanza lunga all’indietro per espellere il bossolo e contemporaneamente caricare una nuova cartuccia. Il solito effetto che si ottiene da una “short strocking”, corsa corta, è quello di camerare “aria fresca” e, successivamente, schiacciare il grilletto con il risultato in un click piuttosto che un roaaaaarrrrr.

Imbarazzante di fronte a un esaminatore, potenzialmente fatale di fronte ad un elefante con atteggiamento ostile.




Quelli che di solito sono danneggiati da questo problema sono più i cacciatori che le guide, e il motivo è facile da comprendere.
I cacciatori sparano molto - la stragrande maggioranza di loro con vari medi calibri e con fucili che hanno azioni standard o brevi.
Sotto pressione tendono a muovere l’otturatore come sono normalmente abituati a fare con i loro fucili.

Le guide tendenzialmente hanno uno solo fucile, il loro Bruno, quindi questa è l´unica azione che sono abituati ad utilizzare, quindi nessun problema per loro.

Il secondo problema è più applicabile ai cacciatori che alle guide da “un solo fucile”, la leva di sicura.
Il nuovo Bruno funziona da dietro ad avanti, all’inverso rispetto a qualsiasi altra carabina o fucile trattati (dietro fuoco - avanti sicura!).
A meno non sia stato adoperato solo il nuovo modello Bruno, è troppo elevata la possibilità di commettere un errore, sotto pressione.
Per molte delle guide, che semplicemente posseggono un solo fucile, il funzionamento della sicura del Bruno può essere vissuto con gioia, per chiunque altro meglio cambiare. 

Sono disponibili per merito di J. Wisner, 146 Cirtis Hill Road, Chehali, WA 98532, Stati Uniti d´America, ottimi sicure a tre posizioni tipo Winchester ´Modello 70´ o tipo Mauser.





                                                              
L’abitudine di portare il cane bloccato crea una divisione quasi netta tra cacciatori e guide.
I cacciatori portano i loro fucili caricati, in sicura (posizione 1), mentre le guide portato il fucile con il caricatore pieno e la camera vuota (posizione 3).

La posizione 1 è pratica a condizione che il fucile abbia una buona sicura positiva, e se un fucile da Caccia Pericolosa non ce l’ha, dovrebbe essere lasciato a casa perché è certo che prima o poi accadrà un incidente.
La posizione 3 può rendere i vostri clienti felici, ma non è davvero un bel vantaggio.

Una guida è stata caricata improvvisamente da un elefante da 30m (si è scoperto che l´elefante aveva un ascesso ad una zanna); ha caricato l’arma senza problemi ed ha tirato alla fronte dell´elefante con il suo primo colpo e l’animale, morto stecchito, si è fermato con una zanna tra i suoi piedi.
Un uomo veloce corre a 10 metri al secondo, senza che nessuno gli spari contro.
Un elefante o un bufalo sono un po´ più veloci di qualsiasi uomo, un leone può facilmente raggiungere i 20 metri al secondo.
Mediamente una guida impiega 4,5 secondi per camerare una cartuccia, mirare e fare fuoco, colpendolo,  su un bersaglio posto a 10 metri di distanza.

A questo ritmo, un leone dovrebbe caricare da 100 metri per avere probabilità di colpirlo. Raramente ho visto un leone nella macchia oltre i 40m. A questa distanza, se il tuo fucile non è carico, tu sei la cena del leone, se lui veramente lo vuole.

caccia grossa

Dopo aver respinto la posizione 3 per cacciare in una zona di Caccia Pericolosa, che ne è della posizione 2?
In questa modalità il fucile ha la cartuccia in camera, ma il percussore in posizione di disarmo. Questo si ottiene chiudendo l’otturatore (con la cartuccia in camera) e contemporaneamente tenendo premuto il grilletto.
Per essere pronti al fuoco è sufficiente alzare ad abbassare la leva dell’otturatore (non serve affatto fargli fare la corsa all’indietro).

E´ molto veloce (centesimi di secondo), ma un qualsiasi fucile con un percussore così posizionato può essere pericoloso per entrambi voi ed il vostro cliente, certamente più dell’opzione 1, in quanto con un solo piccolo colpo al percussore il fucile fa fuoco; è quindi indispensabile molta prudenza e confidenza con l’arma.

Personalmente la posizione 2 è quella che uso maggiormente con i miei Weatherby .460 e .378, la trovo sicura dopo aver ovviamente fatto molta pratica ed acquisito sicurezza con le mie armi.
In caso di dubbio, acquistate una sicura modificata per il vostro fucile, portatelo in posizione 1, e migliorate la sensibilità su dove è rivolta la bocca dell’arma.

È curioso notare come molte persone sono assolutamente inconsapevoli di dove stanno puntando l’arma, spesso nei confronti di altre persone! Ma generalmente puntano a loro stessi, di solito alle proprie mani, ma di frequente anche alla testa. Senza le mani è molto difficile essere PH, senza la  testa è molto difficile essere altro che morti.

Ganyana & Leonetti 


Nel prossimo articolo: GUIDA ALLA SCELTA DEL FUCILE PER DANGEORUS GAME (CACCIA PERICOLOSA): MIRE METALLICHE E CALIBRI.

 


  Indietro
Stampa articolo Invia ad un amico
 

 
 
 
CALENDARIO EVENTI
lu ma me gi ve sa do
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31
Luglio  2014  

L'AZIENDA
della SETTIMANA
SHOTHUNT LA PROTEZIONE PER L´ORECCHIO
Archivio  
LA CACCIA
IL TIRO
NEWS
CACCIA IN FIERA è un marchio: Fierashop S.r.l. Piazza Libertà 26 - 06061 Castiglione del Lago (PG) - P. IVA 02968460549
Per informazioni contattare il n° 327-1697906 negli orari 9.00 -13.00 (lun-ven), inviare fax al n° 075-6309865 o scrivere a info@cacciainfiera.it