CACCIA E AUTONOMIA REGIONALE: VAL D’AOSTA VS TRENTINO

benelli fucili da caccia mancini

Un incontro tra Enti dei due territori alpini per capire come migliorare sinergie e azioni comuni in tema di caccia e soprattutto per capire come agire verso la proliferazione del cinghiale.

La Provincia di Trento ha da tempo un modello di gestione fauna e caccia che adesso è posto sotto attenzione dalla Regione Val d’Aosta, in particolare in questo momento ove le autonomie sono poste sotto la lente di ingrandimento.

caccia prelievo venatorio val d'aosta trentino Alessandro Nogara Assessore all’Agricoltura Valdostano afferma di aver voluto organizzare un incontro tra esponenti dei territori, anche venatori, per un confronto su come rilanciare e valorizzare il mondo venatorio. E in effetti il confronto vedrà la presenza di esponenti del mondo della caccia valdostana e trentina.

Confronto quindi aperti a vari temi tra i quali fa la sua presenza l’onnipresente cinghiale e al quale parteciperanno:

Paolo Oreiller – Dirigente della Struttura Flora, fauna caccia e pesca

Elena Michiardi – Presidente del Comitato regionale per la gestione venatoria

Lorenzo Baratter – Consigliere provinciale e regionale Trentino-Alto Adige/Sud Tirol

Carlo Pezzato – Presidente dell’Associazione cacciatori trentini

Flavio Vertui – Coordinatore del Dipartimento Risorse naturali e Comandante del Corpo forestale regionale, nelle vesti di moderatore.

 

 

________________________________________________

caccia shop abbigliamento per il bosco