PUGLIA. STORNO IN DEROGA FINO AL 14 FEBBRAIO

puglia storno caccia in derogaPuglia ed oliveti. Puglia e storno. Cose che non vanno d’accordo quando la quantità di questi ultimi è esagerata. La regione ha perciò deliberato per l’esercizio della caccia in deroga.

La Regione Puglia anche sulla scorta delle richieste degli agricoltori ha deciso di autorizzare la cacca in deroga alla specie storno ritenendolo secondo quanto definito dall’Assessore Di Gioia, un oggettivo pericolo per le colture agricole, olivo ed orticole in particolare, in particolare nelle aree di Bari e Brindisi.

Il prelievo autorizzato ha il solo scopo di tutelare il paesaggio e le coltivazioni agrarie in particolare nelle suddette aree regionali ove l’olivo è una importante risorsa economica.

Si è disciplinato che il prelievo venga effettuato dai cacciatori autorizzati ed iscritti agli ATC per un massimo di 10 capi giornalieri e limite stagionale di 30 capi di storno.
Il provvedimento avrà validità a partire dal sessantesimo giorni di pubblicazione sul bollettino regionale, tempo stimato utile al Ministero per fornire eventuali osservazioni sul provvedimento.

 

________________________________________________

CERCHI STAMPI DI STORNI???? CLICCA QUI>>

Storno caccia deroga puglia