CALENDARI VENATORI: SI VA CON I DATI IN UNIONE EUROPEA

Benelli M2

Le tradizioni venatorie possono essere difese attingendo alla scienza ed alla ricerca.

Questo il pensiero del Dott. Michele Sorrenti, primo attore negli studi su alzavola e beccaccia.
Sorrenti spiega all’Eco di Bergamo che FIDC ha in corso avanzati studi sia sull’alzavola che sulla beccaccia, con risultati di continuo aggiornati che vengono sottoposti per la pubblicazione a prestigiose riviste scientifiche ornitologiche internazionali.

calendari venatori storno beccaccia alzavola scienza ricercaL’obiettivo è quello di saperne di più, molto di più in termini di aree di nidificazione, e migrazione con particolare riferimento a quella prenuziale che di fatto rappresenta lo stop per la caccia.
Sorrenti ricorda che grazie agli studi effettuati due regioni, Umbria e Basilicata, hanno potuto varare calendari venatori al riparo da attacchi, poiché le due specie non hanno al momento segnalato nessun problema di conservazione. E saranno dati, quelli frutto delle ricerche di Fidc, particolarmente utili quando nel 2018 a livello europeo si dovrà discutere di della modifica dei key concepts per tutte le specie.

Il ricercatore si è anche soffermato sulla questione deroghe sui quali si è tentati di passare dal concetto di danno all’agricoltura al prelievo per piccole quantità. E per primi si inizierà a lavorare sullo storno.

 

__________________________________

caccia shop attrezzatura cacciatori