SARDEGNA: FAUNA FUORI CONTROLLO

benelli fucili da caccia mancini

L’ultimo evento è un grave incidente stradale che sempre di più fa puntare l’attenzione sulle criticità di un patrimonio faunistico fuori controllo nell’isola.

Questa volta si puta il dito sul cervo e su quella che ormai in Sardegna è considerata una sovrappopolazione. Ma la lista è lunga e riguarda anche cinghiali, cormorani, nutrie, cornacchie. Il numero di queste specie selvatiche sembra aumentare in modo esponenziale andando ad impattare su tutto, in primis agricoltura.

E’ ciò che denuncia la Coldiretti, rappresentando questo aumento delle popolazioni selvatiche come una calamità per gli ingenti danni a cui occorre porre rimedio. Il problema come rileva l’Associazione è risultato in aumento in questo anno di siccità nel quale gli animali si sono riversati nelle aziende agricole, rilevando di fatto il loro grade numero.

Ma si segnala anche che oltre le campagne anche le città sono alle prese con la fauna selvatica, visto l’attacco di una donna da parte di cinghiali in pieno centro di Alghero, e di fatto le strade sono divenute estremamente insicure per i continui attraversamenti di animali di grande mole.

Per Coldiretti è necessario, come da tempo si chiede, un censimento dei selvatici e un monitoraggio constante dell’incremento delle popolazioni, al fine di individuare gli strumenti necessari per il contenimento.

E tante altre zone d’Italia non stanno certo meglio.

 

________________________________________________

caccia shop abbigliamento per il bosco