ENCI: L´ITALIA REGINA DI COPPE

Vinti tutti i più prestigiosi trofei internazionali

Dalla Coppa europa per gli inglesi al confronto tra continentali ed al campionato internazionale breton, i conduttori della Penisola si impongono per capacità e talento.

L’Italia delle cinofilia sportiva fa il pieno di successi: coppa europa inglesi, Coppa europa continentali, Coppa europa Korthals.
Tre risultati eccezionali che pongono allevatori e conduttori italiani al vertice della cinofilia mondiale.
Le cronache di avvenimenti destinati a passare alla storia compaiono sul giornale “I Nostri Cani”, da due giorni in spedizione.

Nei testi sono specificati i campioni, il loro comportamento sul terreno e come sono riusciti a sbaragliare gli avversari. Il mensile dell’ENCI contiene anche numerosi altri articoli che riguardano le razze, tra cui un testo particolarmente interessante di Gianni Audoli: “Il malinois del giardino del re” in cui si descrive la storia e le caratteristiche della razza ed una serie di considerazioni sul carattere scritte dal noto conoscitore Maurizio Romanoni.

Il Borzoi si fa bello” è l’altro articolo scritto da Maria Lazareva –nota allevatrice-.
Insieme a questo, numerosi altri testi tra cui uno intitolato “Il cane e la preghiera” di Rodolfo Grassi, in cui spiega come per sant’Ambrogio il cane e la sua fedeltà dovesse essere preso a modello dai cristiani e perché Carlo Magno ed i Visconti vietarono di portarli in chiesa.

Nel periodico numerosi altri articoli tra cui uno interessantissimo di Giorgio Bellotti sulla grande manifestazione dei Breton in Francia, che –in una prosa decisamente tecnica- spiega come gli italiani si sono rivelati tecnicamente migliori dei transalpini, inventori della razza.

Nel giornale un lungo articolo, come già annunciato in precedente comunicato stampa, sull’assemblea ENCI e sul nuovo consiglio.

Rodolfo Grassi Capo Ufficio Stampa