ENCI: SETTEMBRE, IMPEGNO PER TUTTI

enci i nostri cani

I NOSTRI CANI” di Settembre, rivista ufficiale dell´ENCI.

In spedizione le 70.000 copie. I testi spaziano dal resoconto di esposizioni a descrizioni di numerose razze.
Il clamoroso successo degli italiani alla mondiale.

“Dialogo, tutela e progresso di tutte le razze e dell’intero mondo della cinofilia”: è questo l’impegno che alla ripresa dei lavori ha ricordato il presidente nazionale ENCI, Francesco Balducci.

Le strategie attuate nel corso dell’anno sono in parte precisate nel nuovo numero de “I Nostri Cani” in arrivo a giorni ai 70.000 soci ENCI. Il giornale contiene anche una fedele cronaca delle molte attività: nello scarno linguaggio dei risultati, dimostrano l’alto grado della selezione italiana. Lo conferma il clamoroso successo dei 50 italiani sul podio dell’esposizione mondiale svoltasi di recente in Danimarca.

Fra gli articoli anche una dettagliata descrizione del terranova che il noto tecnico Bruno Nodalli definisce “autentica opera d’arte”.

Elisabetta De Luca ripropone il “Bichon”, uno stupendo quattro zampe che fu definito in antico “bianco piumino sorridente” e ritratto persino da Goya.

Il noto allevatore e giudice Pietro Paolo Condò ha esaminato a Paestum tutti i partecipanti al raduno Club Cani da Compagnia, traendone interessantissime conclusioni. Per chi vuole addentrarsi nell’immaginario del cane, tra miti leggende spiritualità superstizioni e magia, l’articolo di Rodolfo Grassi “Il cane, le streghe e l’anima”. Nel testo vengono anche ricordate suggestive leggende e un brano di Artemidoro Didaldi che nel secondo secolo dopo Cristo scrisse uno dei più antichi libri dei sogni.

La rivista contiene anche numerosi risultati delle prove di caccia, fra cui il campionato per delegazioni SIS a Roccaraso, le prove in alta quota ed altre manifestazioni.