SPINONI E BRACCHI ITALIANI AL TRASIMENO. UN SUCCESSO!!

Petrignano del Lago PG 30 06 2012-07-12



L’amico Oriano Marchetti,delegato CISp Umbria, mi chiama e come è consuetudine da sette anni a questa parte mi dice – Ottà, quando la facciamo quest’anno la gara? – E’ diventato davvero un problema trovare una data tenendo conto di tutti gli appuntamenti che la cinofilia offre. Allora si consulta un po’ l’agenda si fa un giro di telefonate per le conferme e via.
Questo anno si decide per  fine giugno.

Tanto la zona è a nostra disposizione perché la dirige appunto il delegato umbro del CISP. Quindi la Z.A.C. “Il Poggetto” risulterà ancora determinante per lo svolgimento  e la buona riuscita della manifestazione.

Dicevo è il settimo anno che questo appuntamento si ripete con successo, ma è anche il secondo che viene patrocinato da “CACCIA IN FIERA”, il portale sul web che è ormai punto di riferimento per il pianeta caccia e tutto il merchandising che ne fa parte. E proprio CACCIA IN FIERA  mette in Palio i bellissimi trofei in ceramica e tutta una svariata lista di premi gastronomici che al momento delle classifiche ogn’uno dei concorrenti vorrebbe far suoi.

Tutto bene, ma la sorpresa lieta che da un ulteriore valore all’appuntamento umbro è di quelle che danno lustro. All’ultimo minuto si unisce alla compagnia il presidentissimo SABI Cesare Manganelli. – Dove è che ci si vede domani mattina ? – Bene vengo anch’io!-  E vai.

Sul campo poi la mattina troviamo ancora un bella sorpresa. Il nostro amico inglese Stuart Griffin  saputo dell’appuntamento ha fatto di tutto per essere con noi. I suoi spinoni non c’erano ma armato di macchina fotografica (le foto di questo articolo sono sue) ha contribuito alla festa.

All’ordine del “pointerman” giudice Gaetano Boscherini ci apprestiamo a sganciare i nostri “italiani”. Per l’appunto 5 bracchi italiani e 20 spinoni. Ma che cani ragazzi, ci sono iscritti 4 campioni assoluti. Undici soggetti iscritti nell’attitudinale ed il resto nella S.Uberto.



E ‘uno spettacolo, il terreno ampio e quasi pianeggiante,l’erba un po’ bruciacchiata dal sole cocente di questo inizio estate e tutti intorno appassionati (circa 50 persone) a mangiarsi con gli occhi i cani rinomati che snocciolavano prestazioni una volta tanto palesi.
La prova è su starne lanciate, ennesimo impegno di Oriano nel dimostrare l’amore per lo spinone.

Le classifiche reciteranno: nella attitudinale 1 Baldo del Buonvento  spinone condotto da Mencio, 2 Atos bracco italiano condotto da Antonielli, 3 Apollo bracco italiano condotto da Antonielli, 4 Cabiria del Buonvento, spinona condotta da Mencio.

Nella S. Uberto  è il caso di dire largo alle” signore “. Infatti il podio è tutto al femminile e gli appassionati sanno bene quanto sono importanti le femmine per il bene delle razze. Quindi  esploit del Signor Conti che fa il primo posto con Kikka spinona e al secondo posto Stella spinona del dottor Salvatore Lutzo, al terzo posto la spinona  Ramona  del signor Presenti.



A questo punto approfittiamo della presenza del presidente SABI e gli chiediamo di fare le premiazioni. Foto di rito e poi tutti a tavola con la solita organizzazione della delegazione Umbria.
Un sentito grazie Oriano autore di tutta la bella organizzazione.

Ottavio Mencio.