PENSIERINO DELLA SERA DI UN CACCIATORE di Sebastiano Pandolfino

Mi presento, sono Sebastiano Pandolfino, cacciatore, vorrei esprimere il mio grande dispiacere dei bei tempi della caccia, quando si praticava veramente con il cuore e nel rispetto della natura.
 
Ricordo quelle mattinate gelide, mi svegliavo alle 3 del mattino con la forza di un leone, suonava la sveglia, mi alzavo piano, piano per non arrecare disturbo a mia moglie che io credevo dormisse ma non era così, preparavo tutto l’occorrente, fucile, zaino, cartucce, cartucciera, stivali e un po di colazione per le 9 del mattino circa, partivo con una gioia immensa.

All’appuntamento prestabilito ci incontravamo con gli amici, da li si discuteva deve era meglio andare e partivamo, circa a metà strada c’èra il bar freguentato dai cacciatori, facevamo una frugale colazione e ci avviavamo, arrivavamo sul posto quasi all’alba,… non vi dico la maestosità del sorgere del sole, quei colori variopinti e l’ebrezza mattutina.
 
Scioglievamo i cani e iniziava la nostra giornata di caccia, al rientro ognuno di noi da “buon cacciatore” diceva la sua, ovviamente balle ne sparavamo più delle cartucce ed iniziava lo sfottò, e ci si rideva e scherzava, al rientro era d’obbligo fermarci in vari punti di vendita e compravamo: salame, pane di casa …il famoso maiacchino, ortaggi, vino, carne locale, diciamo un po di tutto, e quello per la maggior parte era ciò che avevamo cacciato, ma eravamo tanto felice come dei bambini, adesso rimpiango tutto ciò.

Vorrei dirne una… che ha dell’assurdo: una mattina, una delle tante di caccia, faccio la solita rutin, zaino, cartucce, fucile, ecc, ecc… ( teniamo presente che il sonno a volte gioca brutti scherzi). Arrivati sul posto di caccia con i miei compagni, apro il cofano della macchina e metto stivali cartucciera, zaino, cartucce, colazione e……..hops…..ma?……..il fucile dov’è???????…….scommetto che nessuno lo immagina ……..l’avevo lasciato a casaaaaaa|!!!!!!!!!!!…..e tra le risate dei miei compagni quel giorno ho fatto il cane, ma adesso lo ricordo con grande gioia, perche anche quello è stato un vero divertimento, ho potuto assistere a tutte le bellezze della natura.

Finisco qui il mio pensiero dei ricordi, perche sarebbero a centinaia, esarebbe molto triste pensando a ciò che si è perduto.

Un in bocca al lupo a tutti.