AGGRESSIONE DI CINGHIALI AD UN PODISTA

Ennesimo atteggiamento aggressivo da parte di cinghiali a Monteforte d’Alpone ove un podista intento nella sua attività sportiva ha dovuto ricorrere alle cure ospedaliere.

In merito a questo episodio avvenuto domenica scorsa, che ha comportato ricovero in ospedale e ben 12 punti di sutura ad una gamba del malcapitato il commento di Maria Cristina Caretta, onorevole di Fratelli d’Italia è netto.

La situazione secondo l’onorevole è ormai fuori controllo e non si ripetono episodi ove gli ungulati aggrediscono i cittadini e/o causano incidenti, a volte mortali. Se si continua ad ignorare il problema questo potrà solo aumentare e sempre più in vicinanza dei centri abitati.
Maria Cristina Caretta ha poi centrato la sua attenzione sulla esigenza di non sottovalutare.

“Chi nel governo continua a sottovalutare la pericolosità del fenomeno e la costante crescita di questo genere di accadimenti, deve prendersi le responsabilità politica e umana della mancata adozione di misure utili ad arginare la crescita incontrollata del numero di cinghiali sul nostro territorio. I cacciatori possono essere una risorsa nella gestione della fauna selvatica pericolosa, ma per ricorrere al loro prezioso aiuto bisognerebbe togliersi i paraocchi da integralanimalisti che stanno contraddistinguendo l’operato, anzi l’immobilismo, di questo governo”.