BOLOGNA. STARNE E PERNICI ROSSE, PRELIEVI CONTROLLATI

bologna starna pernice rossa caccia

La Regione Emilia-Romagna ha previsto anche quest’anno, nel suo calendario, che l’attività venatoria alle specie starna e pernice rossa sia consentita solo in presenza di piani di gestione provinciali che prevedano:

– interventi sull’ambiente tesi a migliorare le potenzialità del territorio ed attenuare l’azione dei fattori limitanti che condizionano la dinamica della popolazione;

– il monitoraggio standardizzato della stessa; – la stima dell’incremento utile annuo;

– la stesura di un piano di prelievo commisurato alla dinamica della popolazione;

– l’adozione di meccanismi di controllo del prelievo che consentano il rispetto del piano programmato.

La Provincia di Bologna ha quindi provveduto (con atto dirigenziale n. 2670/2014) ad approvare un piano di prelievo commisurato alla dinamica delle popolazioni e in base ai piani di gestione predisposti dagli ATC bolognesi nei rispettivi programmi annuali.

Il contingente massimo dei capi abbattibili nella corrente stagione venatoria per le due specie è risultato il seguente: – starna 591 – pernice rossa 1.155. Si tratta di prelievi conservativi di entrambe le specie, calcolati sul 14,5% della consistenza estiva di starne, escluse le immissioni destinate esclusivamente agli ambiti protetti, e sul 14,26% per le pernici rosse, percentuale calcolata sulla popolazione estiva pre-caccia comprensiva delle immissioni e previa valutazione della mortalità media degli animali. I numeri programmati sono inoltre estremamente prudenziali e avvalorati dall’esperienza delle precedenti stagioni di caccia, nelle quali gli abbattimenti effettivi sono risultati sempre inferiori ai contingenti massimi consentiti.

Il periodo per la caccia a starna e pernice rossa, secondo il calendario provinciale, è iniziato il 21 settembre e si concluderà il 26 ottobre 2014. Ai fini del costante e tempestivo controllo del prelievo programmato, il cacciatore deve segnalare l’avvenuto abbattimento, entro 24 ore, compilando in ogni sua parte l’apposita scheda (scaricabile di seguito, come allegato 3 all’atto dirigenziale citato, o all’indirizzo www.atcbologna.org) e inviandola al centro Servizi ATC via fax (al numero 051 6388454) oppure tramite mail (all’indirizzo centroservizi@atcbologna.it ).

Tratto da ladeadellacaccia.it