CACCIA AGLI SCOIATTOLI GRIGI

Tratto da www.tgcom24.mediaset.it

Il nome scientifico è Sciurus carolinensis ma è meglio noto come scoiattolo grigio.
Segni particolari: proviene dall’America e sta mettendo a rischio le specie nostrane, lo scoiattolo rosso europeo.

Per questo è stato approvato dall’Unione europea, ministero dell’Ambiente e dalla Regioni Lombardia, Piemonte e Liguria un piano da due milioni di euro per cercare di eliminarlo.

Protestano gli animalisti: “Soldi buttati, metodo sbagliato“. “Si spendono quasi 2 milioni di euro per lo sterminio ma non si vieta la commercializzazione di una delle tante specie arrivata in Europa perché qualcuno l’ha comprata in negozio e rilasciata sul territorio”, racconta al Corriere della Sera Edgar Meyer, presidente di Gaia Animali & Ambiente.

Il problema non riguarda soltanto lo scoiattolo grigio americano, ma anche altri animali introdotti in ambienti diversi da quelli originari, come pappagalli, nutrie o procioni.

Per la cronaca, lo scoiattolo grigio sbarcò in Italia nel 1948. Fu un americano a portarlo e a liberarlo in un parco di Torino.