IL CANE FA PIPI’ PER STRADA …. PREPARA IL PORTAFOGLIO

Il cane non può fare pipì per strada o meglio se lui la fa e la farà certamente se gli scappa, può scattare la multa di poco inferiore ai 160,00 Euro, almeno in certi comuni. Sembra una burla ovviamente, invece è cronaca, perché è successo in un comune del veronese ove un cane ha fatto la pipì in luogo pubblico ed il proprietario è stato immediatamente multato dalla Polizia Municipale.

Questo non è un caso purtroppo isolato, ma va da se che mentre è fattore di educazione, oltre che rispetto della legge, raccogliere le feci, e ci siamo attrezzati a farlo, immaginare di fare la medesima cosa con l’urina, appare realisticamente improbabile.

Ma il caso in questione è ancora più complicato di quello che potrebbe sembrare, perché di fatto, la libertà che si prende il cane nel fare pipì, può rientrare in quanto contemplato dal codice penale all’articolo 639, articolo che punisce azioni di deturpamento o imbrattamento. Secondo tale articolo del C.P. se il fatto è commesso su mezzi di trasporto pubblico o privato o immobili la pena è anche il carcere da 1 a 6 mesi o in alternativa sanzione compresa tra 300 o 1.000 euro. Se il nostro ausiliario ha un certo buon gusto e va a fare la pipì su beni di interesse artistico la pena sale da 3 mesi ad 1 anno di carcere o in alternativa da 1.000 a 3.000 euro.

Tanto per essere chiari, il nostro cane, che poi ama mille volte di più la campagna che la città, se possibile portiamolo in qualche viottolo campestre; tutta salute per lui …. e per noi!!

 

________________________________________________

come nasce il fucile da caccia