DEPENALIZZAZIONE REATI VENATORI E LE TRE SORELLE

DEPENALIZZAZIONE REATI VENATORI E LE TRE SORELLE caccia

Avrete letto o sentito parlare della Riforma della Giustizia e di alcuni aspetti che sono in discussione. Tra questi vi è la depenalizzazione di alcuni reati, trasformando il penale in sanzione amministrativa. E’ giacente in Commissione Giustizia un elenco di oltre 160 reati penali che potrebbero diventare amministrativi. Tra questi anche i reati venatori minori; non fosse mai accaduto!!! Si è subito registrato il sollevamento degli anticaccia con Legambiente in prima fila.

Un attacco violento ai Senatori Milo e Vaccari, “rei” di aver presentato una proposta al riguardo. A.C.L. ha sostenuto l’operato dei 2 senatori in quanto non era volto a dare un colpo di spugna a coloro che commettono gravi infrazioni, bensì quello di rapportare la sanzione all’infrazione commessa. Nel nostro ordinamento non è reato penale il FALSO IN BILANCIO, ma lo è quello del prelievo di un solo fringillide con una sproporzione del tutto evidente.

A.C.L. si chiede dove siano state e cosa abbiano fatto al riguardo le 3 sorelle (FEDERCACCIA-ANUU-ARCICACCIA) su una questione che peraltro vede tra le Associazioni più avverse alla depenalizzazione proprio quella Legambiente con la quale hanno recentemente stretto e siglato accordi. La situazione creatasi fa emergere due atteggiamenti diametralmente opposti su una questione così rilevante. Questo ed altri episodi e comportamenti ha tra le conseguenze la nascita di quel Polo Associativo Venatorio che si pone in alternativa alle 3 sorelle che , anche in questo frangente, sono state a guardare.


Tratto da www.ilcacciatore.com