IN CALABRIA CONTINUA LA CACCIA AI MIGRATORI.



CABS ha effettuato formale richiesta alla Giunta Regionale Calabrese di sospendere l´attività venatoria a tordo bottaccio e sassello, cesena e beccaccia.

L´ha fatto nonostante sia alcuni TAR ed il Consiglio di Stato avevano dato parere favorevole alle scelte fatte da Calabria come da altre regioni.

Quindi si continua a cacciare, ma Cabs non molla. Si rivolgerà alla Corte dei Conti ipotizzando un potenziale danno economico all´erario. Siamo alla celebrazione della più pura fantasia.