NEPAL: AEREI DRONE CONTRO I BRACCONIERI

Tratto da www.avionews.it

La sezione nepalese del Wwf utilizzerà due droni (aerei senza pilota a controllo remoto) contro i bracconieri che minacciano la sopravvivenza di alcune specie protette nel Paese asiatico, principalmente tigri e rinoceronti.

Anil Manandhar, rappresentante della sezione di Katmandu dell’associazione, ha comunicato che i test di due “Droni ambientalisti” sono stati completati, e che presto verranno messi in servizio nel parco nazionale di Chitwan, nelle pianure meridionali del Nepal, nel quale si trovano alcuni degli animali più rari del mondo, minacciati dalle attività di bracconaggio.

I due aerei, con un’apertura alare di 6,5 piedi (circa 2 metri) hanno un’autonomia di 15,5 miglia (25 km) e possono volare per 45 minuti, ad un’altitudine di 200 metri.

Il loro scopo sarà quello di catturare immagini e video: “Crediamo che questa tecnologia – ha affermato Manandhar – possa essere d’aiuto nel monitorare le specie più importanti del Nepal e per tenere a freno il commercio illegale di animali selvatici”.

Il parco nazionale del Chitwan si estende per un’area di 932 km quadrati, ed ospita oltre 700 specie animali, tra le quali spiccano le tigri del Bengala, i gaur, i coccodrilli palustri ed i cobra reali.