ALLEVAMENTO CAMOGLIENSI´S

Cuore, passione, umiltà e sacrificio gli ingredienti di un grande allevamento, da cui non possono nascere che campioni.

Sono Francesco Arata, titolare dell´ “Allevamento Camogliensi´s“.
Appassionato di caccia e cinofilia, ho deciso di avviare un allevamento cinofilo che cominciò la sua attività nel 1984 in localita “Bana”, nel comune di Camogli, provincia di Genova.
Allevo solo Epagneul Bretons e Setters Inglesi, con rigorosa selezione delle migliori correnti di sangue da lavoro.

Coi Bretons ho cominciato e continuato con le vecchie correnti dei “Massaretti” e dei “Keranlouan“. Mi vanto di essere rimasto l´unico, in Italia, ad avere portato avanti la vecchia corrente dei “Massaretti” di Pippo Parodi di Bastia di Albenga. 
Mio padre, cacciatore ma non allevatore come me, aveva acquistato da Parodi una cagna di nome “Gea dei Massaretti“, cagna da caccia abilissima sulla Beccaccia, con naso superbo e ottima andatura Breton, consenso spontaneo e forte recupero del selvatico.

Camogliensi´s Breton Setter

Da questo splendido animale, nel 1984, cominciavo la mia avventura di allevatore e sempre da Parodi acquistai io stesso, nel lontano 1989, le fattrici che esprimono e tramandano grande passione sul selvatico, senso della selvaggina, riporto innato e tipicità della conformazione somatica. Proprio con Gea nel 1990, dopo varie cucciolate, chiedevo ed ottenevo l´affisso “Camogliensi´s”.

All´inizio della mia attività incrociai detta corrente con quella della Galatea del caro amico Aldo Bruzzone, grande cinofilo ed esperto del Breton, anzitempo scomparso.
Lui stesso mi dette ottimi consigli di allevamento, essendo uno dei pochi e dei primi ad importare dalla Francia i bianco/neri, bianco/marrone e tricolori della corrente pregiata dei Saint Tugen e Cornouaille. Soggetti che, con il loro pigmento, hanno saputo migliorare molto la tipicità dei mantelli, degli occhi e del tartufo.

Le prime cucciolate, con “Vidocq di Saint Tugen” del Sig. Bruzzone, diedero ottimi soggetti da caccia. Feci accoppiamenti, in seguito, con Calaf dei Massaretti, Kira dei Massaretti, Buck dei Massaretti, del Sig. De Rosa, Darky dei Massaretti ed i primi Keranlouan con Stark.

Successivamente mi recai in Bretagna, fu occasione per stringere rapporti amichevoli con Patrick Morin, ed acquistai il mio primo dei “Keranlouan” che mi regalò molte emozioni nella caccia alla regina. Dimostrò grande passione, con fondo inesauribile in qualsiasi terreno venisse impiegato.

Purtroppo, nell´anno 2000, mi sono stati rubati tutti i cani da persone malvagie, suppongo gelose dei miei successi. Devo ringraziare tutti i miei clienti per avermi concesso qualche loro femmina della mia corrente per fare alcune cucciolate e poter recuperare il patrimonio genetico che, in quasi 20 anni di lavoro, avevo fissato.

Nell´anno 2002 mi sono recato nuovamente in Bretagna da Patrick Morin con lo scopo di acquistare ancora un Keranlouan da dare alle mie femmine. Volevo continuare a fornire pregevoli soggetti da caccia e prove ai miei numerosi clienti soddisfatti dei miei sforzi di allevamento. Cosa che mi è riuscita molto bene stante i risultati che sto ancora oggi ottenendo.

Coi Setters ho cominciato con le correnti “Dianella“, “Francini´s“, “Radenti´s“. Devo ringraziare particolarmente il Sig. Alfiero Rovini, titolare dell´Allevamento del Dianella, che mi ha elargito i suoi sapienti consigli per l´allevamento e tanta amicizia, soprattutto nei momenti peggiori, a causa del furto subito di tutti i cani del mio allevamento sportivo.

Camogliensi´s Breton Setter

Da lì le mie prime fattrici, che portavo costantemente a caccia cacciata, per poterne testare le qualità più importanti, successivamente con l´unione del sangue Radentis e del prestigioso sangue del Binario, che ancora tutt´oggi cerco di reperire nelle varie parti d´Italia, così sono riuscito ad ottenere tipici cuccioli con belle prese di punto ed ottimo movimento setter, dovendo certamente ringraziare già i precedenti allevatori che hanno saputo creare una così ottima corrente che sa tutt´oggi farsi valere nelle grandi manifestazioni agonistiche cinofile dei vari professionisti conduttori di cani.

Tutti i miei soggetti vengono utilizzati a caccia/cacciata e taluni, più meritevoli, nelle prove di lavoro.
Il loro massimo impiego è la caccia alla Regina del Bosco, attività della quale io sono immensamente appassionato. Mi reco sia in Italia sia all´Estero per fornire ai miei ausiliari occasioni di numerosi incontri e consentire la loro specializzazione con soddisfacenti carnieri.

Camogliensi´s Breton Setter

Mi sono, infatti, prefissato di voler vedere un cane sempre composto nel movimento, anche dopo una giornata di caccia dura, con la possibilità di poter vedere se occasione si propone, anche una bella presa di punto in stile setter, cosa che noi tutti grandi malati della genealogia cerchiamo con convinzione. La mia attività di produttore di cani da caccia e prove si limita a poche, ma mirate cucciolate annuali, mai più di tre per ogni razza allevata. Chi vuole può venire a trovarmi per vedere i miei soggetti e farsi un´idea della conduzione dell´allevamento.

Francesco Arata
Allevamento Camogliensi´s