ABRUZZO: 20 ANNI PER UN PIANO FAUNISTICO

Non sembra cosa da credere ma è così. Dopo 20 anni la Regione Abruzzo ha varato il nuovo Piano Faunistico.

20 anni sono un tempo lunghissimo, tempo nel quale la biologia delle specie fa il suo corso; alcune aumentano altre diminuiscono e talune esplodono in consistenza. Certo era utile intervenire prima ma non lo si è fatto, ma da questi ultimi giorni la Regione Abruzzo ha il nuovo Piano Faunistico Regionale fresco fresco di approvazione.

Il Piano Faunistico Regionale è uno strumento fondamentale per pianificare e programmare la fauna venatoria del territorio e per stabilire dei limiti e gli obbiettivi della pianificazione faunistico-venatoria. Il piano sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale Regionale per 60 giorni, per consentire di presentare varie osservazioni.

Questo piano messo a punto in stretta collaborazione con ISPRA presenterà anche una parte riguardante la gestione del cinghiale per ridurre i danni all’agricoltura che nella Regione Abruzzo sono particolarmente intensi..

Sono stati anche affrontati i temi per la programmazione degli Istituti venatori, come Zrc, Aree cinofile, Oasi di protezione e Zone di rispetto venatorio.