L’azienda teutonica ha annunciato la messa in produzione del suo monocanna basculante nella cameratura 8,5×55 mm Blaser.

Trattasi di una cameratura – la 8,5×55 mm Blaser – precedentemente non presente sul monocanna basculante rigato della Blaser. Il calibro è ovviamente potente – un .338 – e la munizione è stata sviluppata con la filosofia di raggiungere l’obiettivo della potenza in armi che sono dotate di canne tendenzialmente non lunghe (intorno a i 50 cm). Questo anche nell’ottica di servire carabine che vengono dotate di moderatori di suono come consentiti in alcune nazioni.

Le prestazioni annunciate della 8,5×55 mm Blaser sono importanti e la cartuccia ha un bossolo con forma che si assimila al .308 Win:

  • Con palla Barnes Ttsx da 160 grani si evidenzia una velocità alla bocca di 940 m/s ed una energia di 4.597 joule
  • Con palla Nosler Accubond da 180 grani si segnala una velocita alla bocca di 910 m/s ed una energia di 4.830 joule

Performance notevoli per un calibro che farà strada tra gli appassionati della Blaser K95.