CABINA DI REGIA TOSCANA: PERICOLO REFERENDUM

Dopo i tanti attacchi giunti in questi anni alla caccia adesso animalisti ed ambientalisti si accaniscono sulla legge 157/92. Ne chiedono l’abrogazione.

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, i soggetti dovranno procedere alla raccolta di firme (500.000), e se riuscissero poi il quesito sarebbe sottoposto alla Cassazione. La cabina di Regia delle associazione venatorie toscane sa di avere tempo ma questo non va sprecato. Rivolgono perciò un appello alle associazioni venatorie toscane chiedendo di interrompere le divisioni e le fughe in avanti. Adesso serve unità e compattezza.

Evidentemente il tutto si gioca a livello nazionale, ma anche a livello regionale è importante la massima coesione, dialogando e collaborando tra noi, con le associazioni agricole e la parte sana delle associazioni ambientaliste. E’ in arrivo il Recovery Found e una parte consistente di risorse sarà destinata all’ambiente e l’auspicio è quello che molto potrà essere fatto per ripristinare habitat scomparsi, promuovere buone pratiche agricole ed incrementare la presenza di fauna.

Sono moltissimi coloro che sono interessati al mantenimento della cultura rurale ed è loro che è utile sensibilizzare.

La caccia fa bene all’economia, all’agricoltura ed all’ambiente, oltre ad essere tradizione millenaria da preservare.

 

valle di fiordimonte riserva di caccia