CACCIA SELETTIVA AL CINGHIALE IN LOMBARDIA .. UN SUCCESSO

rizzini fucili da caccia e tiro

Attivata quest’anno la caccia di selezione alla specie cinghiale, in un mese ha raggiunto significativi successi con 477 capi abbattuti n un mese.

Fabio Rolfi, Assessore Lombardo alla Caccia, fa sapere che gli interventi venatori selettivi stanno avendo un notevole successo con un numero di 477 in un mese.

Rolfi ha altresì precisato i dettagli geografici degli abbattimenti: 272 a Como, 127 a Varese, 66 a Lecco e 12 a Brescia, dove l’attività è iniziata da pochi giorni”.

L’Assessore ha precisato come questi siano numeri importanti che testimoniano la presenza diffusa di ungulati nella nostra regione e che, ancora una volta, fanno capire le dimensioni della questione anche in termini di impatto sull’agricoltura e per la sicurezza delle persone.

Rolfi ha inoltre ringraziato i cacciatori che stanno svolgendo una attività utile a tutta la

La Regione Lombardia quest’anno ha introdotto anche la pratica del foraggiamento, che si sta rivelando efficace. Per salvaguardare il lavoro dei nostri agricoltori va modificato a livello nazionale anche il regime de minimis. Gli agricoltori devono essere risarciti integralmente per i danni subiti dalla fauna selvatica e non solo per il 30%. La Regione Lombardia continua nella propria azione di contrasto alla fauna selvatica, che, dalla pianura alla montagna, sta creando danni enormi – conclude l’assessore regionale – e l’alleanza tra agricoltori e cacciatori è il primo passo per arginare il problema ha tenuto a precisare Rolfi.