LA CIA INIZIA LA VIGILANZA VENATORIA

La Cia interverrà in Toscana per affiancare le attività della polizia provinciale negli interventi riguardanti il controllo degli ungulati.

Sono state consegnate a Pistoia le prime pettorine per gli interventi di controllo della Guardia Venatoria della Cia Toscana Centro. Inizia perciò una nuova esperienza di CIA nella provincia di Pistoia con la finalità di riuscire a contrastare l’opera distruttiva degli ungulati ed aiutare gli agricoltori, i più danneggiati da questa situazione
Cia ritiene che l’attività venatoria volontaria avrà risultati positivi e grazie a questi potrà estendere anche alle altre province di nostra competenza, ovvero Firenze e Prato”.

Il tesserino di “guardia giurata volontaria” in ambito venatorio, rilasciato al momento alla prima guardia venatoria Cia, Federico Innocenti di Lamporecchio (PT) ha validità di per cinque anni e ha lo scopo di effettuare abbattimenti di ungulati in base alla legge regionale al fine di ridurre il numero dei capi presenti nelle campagne e nelle aree coltivate.

Tra i vari compiti c’è anche quello di interventi di controllo sui danni alle colture agricole, ed anche quello di vigilare sulla corretta applicazione della legge regionale della caccia.

riserva di caccia il passeggere