CCT: POSITIVE LE MODIFICHE PER LA VOLPE

Regione Toscana ha modificato in alcune parti del Piano di controllo della Volpe ricevendo la valutazione positiva della Confederazione dei Cacciatori Toscani.

La Regione è intervenuta sui casi specifici:

Per ciò che riguarda i cani, quelli che utilizzati per le attività di controllo non debbono essere necessariamente abilitati dall’ENCI o che abbiano il certificato di iscrizione ai libri genealogici ENCI ma anche soggetti “addestrati come cani selettivi sulla specie volpe”. Marco Salvadori Presidente Federcaccia Toscana ha affermato che tale correzione era stata richiesta con forza. Questa scelta delle Regione Toscana è stata considerata un passo in avanti importante ed apprezzabile!

Ma secondo CCT occorre fare di più nei piani di controllo per volpi, corvini, columbidi ecc.. , Attualmente esistono limiti che bloccano o rendono ridotti gli interventi di controllo e le relative azioni gestionali, a tutto discapito di galliformi e lagomorfi.

Confederazione Cacciatori Toscani ritiene necessario che vengano chiarite e superate alcune non troppo chiare rigidità espresse da ISPRA che erano state evidenziate già da numerosi ATC Toscani.

 

caccia in scozia sassetti oche anatre beccaccia gennaio 2019