ANCHE IN FRANCIA SI ATTENTA ALLA CACCIA DOMENICALE

Macron ha acquisito le richieste che per lo più non vengono da animalisti quanto da escursionisti ed esclusivamente per ragioni legate alla sicurezza. Il Presidente dei cacciatori francesi raccomanda massima coesione tra i cacciatori e rispetto delle regole di sicurezza.

Non solo l’Italia, ma anche la Francia è stata attraversata da varie richieste di sospensione della caccia per la giornata della domenica; il Governo per adesso si è nettamente rifiutato, e il Presidente dei cacciatori Francesi ha rassicurato tutti i cacciatori, affermando che non rinuncerà ne alla domenica, ne ad nessun altro giorno della settimana (in Francia si caccia sette giorni su sette).

All’inizio degli anni 2000 era stato istituito un silenzio di caccia nel giorno infrasettimanale del mercoledì, per permettere agli escursionisti un giorno di tranquillità e di più tutela, ma questo dopo tre anni è stato revocato, facendo tornare tutto come prima.

Per questo i cacciatori si affidato al governo di Macron che non ha nessuna intenzione di istituire di nuovo questo divieto nel giorno di domenica, ma i cacciatori sono comunque invitati ad avere la massima coesione affinchè la forza dei cacciatori ci sia sempre anche quando il governo di Macron non ci sarà più.

 

 

_______________________________

lepre chiusura caccia stagione venatoria