GT OUTDOORS: GIULIA TABOGA INTERPRETA LA CACCIA AL FEMMINILE

Giulia Taboga, affascinante friulana è indubbiamente il “sorriso della caccia moderna”. Un sorriso spontaneo ma determinato che l’ha accompagnata a divenire oltre che testimonial di numerosi marchi, imprenditrice nella moda al femminile per la caccia.

Che nessuna dica non la conosco, perché anche coloro che sono poco attenti alle vicende della caccia italiana, non possono non averla notata in qualche fiera a sfondo venatorio, in qualche rivista specializzata o in TV. Giulia, friulana, si è calata nel mondo della caccia in punta di piedi, con il suo sorriso che la caccia rende migliore e con la serietà tipica della sua regione natia. Da tempo è divenuta testimonial di prestigiosi marchi di settore e ha sempre posato o interpretato ruoli in fiction o documentari ove la passione venatoria era protagonista. Facendolo ha maturato esperienze e fatto valutazioni tali da capire che l’universo femminile stava crescendo di peso nel panorama venatorio nazionale e alla donna cacciatrice occorreva dare ciò che si meritava. E ciò ha accesso un altro lato del carattere di Giulia – il primo è lo sfrenato amore per la natura e la passione per la caccia – quello di imprenditrice.

giulia taboga GT Outdoors moda caccia femminile

Tutte le sue esperienze per monti e valli le hanno fatto venire l’idea che il corpo femminile, caratterizzato da forme diverse e sinuose, doveva essere vestito in modo diverso, più consono alla femminilità che anche a caccia non deve essere mai messa da parte. Da qui l’osservazione che l’abbigliamento che oggi offre il mercato, tranne rarissimi casi, è destinato all’uomo e non può soddisfare la donna nelle sue forme e nelle sue esigenze. Allora il grande balzo per raggiungere tale spazio di mercato, realizzando capi di assoluto valore tecnico, dalla grande funzionalità per l’outdoor e la caccia, ma che possano vestire il corpo di una donna, senza che questa si possa confondere con un uomo. Lei stessa che per molto tempo, per esigenze pratiche ha dovuto indossare abbigliamento maschile, si è voluta liberare di questo “peso” ed iniziare a vestire al femminile in aperta campagna.

Da questa sua idea è nata GT Outdoors Italy, suo marchio, con il quale intende rendere più femminile la caccia italiana e di sicuro ci riuscirà. Tutte le donne che amano la caccia o semplicemente trascorrere il tempo libero in mezzo alla natura ne beneficieranno e non potranno che apprezzare lo sforzo e l’impegno di Giulia.
In bocca al lupo, tanto per rimanere in tema, a Giulia, per questa sua nuova splendida avventura.

Per conoscere la collezione di Giulia e magari acquistare direttamente i suoi capi: www.gtoutdoors.it