ANIMALISTI CONTRO IBRAHIMOVIC

fagiano caccia turismo venatorio riserva

Il ritorno del calciatore svedese in Italia ha suscitato grandi ovazioni tra i tifosi del Milan mentre i soliti animalisti non hanno perso occasione per dargli addosso.

La colpa del calciatore, come quella che di solito è attribuita ad un altro grande campione del recente passato calcistico, Roberto Baggio, è quella di avere, a parte il proprio mestiere, la passione per la caccia.

Passione che in Ibrahimovic è forte e parte da molto lontano come del resto quella del Divin Codino.

Proprio per denigrarlo a dovere sulla passione per la caccia è apparso uno striscione al centro sportivo di Milanello, firmato da Cento x cento animalisti, fatto forse più per pubblicizzare se stessi che per ledere al calciatore che sovente al riparo degli assilli del suo mestiere, si rifugia nella sua Svezia a caccia ove possiede una sua riserva di 500 ettari.