ANCHE LA LOMBARDIA DEROGA LO STORNO

rizzini fucili da caccia e tiro

Dopo la Toscana anche il Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia riporta la delibera che autorizza il prelievo in deroga dello storno.

La Regione Lombardi ha deliberato a seguito favorevole di Ispra subordinato al rispetto di specifiche condizioni relative al numero massimo di capi abbattibili di 8.000 (ottomila) e di un conteggio tempestivo degli abbattimenti. Il prelievo venatorio in deroga sarò possibile con il conetto della protezione delle coltivazioni agricole e limitato in aree limitrofe – non oltre i 100 metri – da frutteti e vigneti con frutto pendente e nel periodo di settembre ed ottobre. Il tutto senza l’utilizzo di richiami.

Regione Lombardia ha deciso di autorizzare il prelievo con condizioni più puntuali di ciò che aveva suggerito Ispra e nello specifico:

1) Prelievo effettuato su tutto il territorio regionale, nei frutteti e vigneti in presenza di frutto pendente e nella fascia di 500 metri circostante a dette colture;

2) Prelievo potrà essere effettuato da tutti i cacciatori residenti in Lombardia espressamente autorizzati dall’UTR competente per residenza anagrafica, ovvero dalla Provincia di Sondrio per i cacciatori ivi residenti;

3) Prelievo massimo complessivo sarà di 8.000 (ottomila) storni e potranno accedere al prelievo al massimo 600 (seicento cacciatori);
4) Il periodo di prelievo è compreso tra il 1 settembre ed il 31 ottobre e i capi dovranno essere annotati sul tesserino (sigla ST)

5) Il prelievo potrà essere effettuato sia da appostamento fisso che in forma vagante (e dunque con appostamento temporaneo) senza l’uso di richiami;

I cacciatori interessati dovranno presentare domanda di autorizzazione all’UTR o alla Provincia di Sondrio in base alla residenza anagrafica tra il 1 luglio e il 31 luglio: in caso di superamento del numero fissato di 600 verrà adottato un criterio cronologico di arrivo delle domande.

Il carniere massimo di ciascun cacciatore verrà stabilito successivamente, in base al numero di domande pervenute, così come il sistema di controllo centralizzato.

 

caccia in scozia sassetti oche anatre beccaccia gennaio 2019