MIGRAZIONE: INANELLATO IL PRIMO TORDO

L’ANUUMigratoristi ha reso noto che presso l’impianto dell’Osservatorio Ornitologico della FEIN di Arosio è STATO l’inanellamento del primo Tordo Bottaccio in migrazione post-nunziale 2019.

Si tratta di un giovane esemplare che è stato catturato lunedì 16 settembre alle ore 07:00 e subito inanellato e rilasciato.

Come da accordo con le direttive Euring, al soggetto sono state rilevate le consuete misurazioni biometriche, grasso, muscolo, peso, corda, terza e tarso.

Questo primo inanellamento è nei tempi che sono nella media senza eccessi nei anticipo ne in ritardo.

Il turdide è stato catturato nelle reti di tipo mist-net dell’Osservatorio in una giornata che si è rivelata bella sin dal mattino e con sole caldo di un settembre da ricordare per le sue temperature elevate.

La settimana che va dal 9 al 15 settembre (data di apertura generale della caccia) non ha visto la presenza massiccia degli estatini, salvo quella continua del Beccafico che all’Osservatorio Ornitologico della FEIN, da cui sono tratte settimanalmente queste note, sta raggiungendo un numero di inanellamenti molto interessante.

Stessa situazione succede in Friuli; qui alcuni inanellatori riportano gli stessi dati.

La settimana appena terminata ha visto l’inizio del passo del Pettirosso e, in particolare, della Capinera che, nei giorni 11, 13 e 15, si è mostrata numerosa. Inoltre, si sono notati ancora il Pigliamosche e il Torcicollo mentre nel territorio in esame la Ghiandaia e il Colombaccio fanno registrare una presenza numerica abbondante.

Il primo Tordo è stato inanellato lunedì 16/09 alle 7.00, come da nota informativa.

L’alta pressione permane in generale sull’Europa centrale con temperature ragguardevoli che consentono ancora di trascorrere le serate all’aria aperta, situazione meteorologica che sembrerebbe permanere ancora nei prossimi giorni sulla nostra penisola. Ormai le vie del cielo sono aperte per l’inizio di una più consistente migrazione autunnale.