IL MINISTRO DELL’AMBIENTE STA COL LUPO

Secondo il Ministro dell’Ambiente la legge trentina che prevede anche l’abbattimento di lupi ed orsi è da impugnare perché anti costituzionale. Ma c’è chi nel governo è in disaccordo con lui.

La recenti leggi in via di approvazione nella Regione autonoma trentino Alto Adige relativa alla gestione di lupo e orso non soddisfa affatto il Ministro dell’Ambiente. E dice questo dicendo come Ministro si sente in dovere di intervenire perché secondo il Ministro violano un principio costituzionale.

Intende inoltre portare il piano lupo nella Conferenza Stato Regioni ed in esso si intende escludere il concetto degli abbattimenti selettivi, ma utilizzare altri strumenti che valorizzino la biodiversità e tutelino l’economia adottati secondo indicazioni tecniche e scientifiche di grande valenza. Cosa al momento non si sa.

Nella maggioranza replica il leghista Maurizio Fugatti, Sottosegretario al Ministero della Salute che a nome del suo partito afferma di essere contrario all’idea di impugnare la legge. Occorre invece a capire meglio e trovare soluzioni adeguate al problema lupo. Ciò anche nell’ottica di dimostrare che la democrazia si esercita dal basso e che le leggi emanate da Consiglio provinciali sono frutto di esercizio democratico.

Ribadisce inoltre che il lupo e l’orso in certe zone del paese sono anche elementi che devono essere considerati per la sicurezza delle persone visto alcuni precedenti e questi anche sono fattori che non possono essere non considerati nella loro gestione.

 

_______________________________

lepre chiusura caccia stagione venatoria