SI FACCIA CHIAREZZA PER IL PIOMBO NELLE ZONE UMIDE

Con un’interrogazione degli europarlamentari Fiocchi, Dreosto, Procaccini, Vondra, Tošenovský, Zahradil si sono chieste spiegazioni alla Commissione Europea sul divieto del possesso di munizioni di piombo nelle zone umide.

Gli Europarlamentari fanno notare che i cacciatori si spostano regolarmente tra zone umide e zone terrestri anche quando non sono a caccia di uccelli acquatici e per questo motivo dichiarare illegittimo il semplice possesso di munizioni di piombo in zona umida, senza di fatto farne utilizzo, appare una misura abnorme e sproporzionata.

Nell’interrogazione è stato chiesto di rimuovere i probabili problemi futuri di interpretazione della norma, ma la risposta giunta non dà informazioni circa la volontà o meno della Commissione di vietare anche il possesso.

Ha preso voce per la commissione, rispondendo, Elżbieta Bieńkowska, dicendo che la Commissione concorda sull’importanza che i testi giuridici offrano chiarezza e certezza del diritto, in modo da facilitarne l’attuazione da parte dei soggetti interessati e l’applicazione da parte delle autorità giudiziarie e delle forze di polizia.

“A tal fine la proposta mira a definire con chiarezza quali usi precisi (ad esempio tiro o possesso) delle munizioni al piombo sono limitati e in quali zone, in linea con le raccomandazioni dei comitati scientifici.

 

NATALE … UN BEL REGALO PER IL CACCIATORE

________________________________________________

come nasce il fucile da caccia