PAVONCELLA: FIDC CHIEDE IL SUPPORTO DEI CACCIATORI

La caccia alla pavoncella, ricordiamolo, è stata sospesa in otto regioni italiane, sia per decisione delle stesse sia dopo le sospensive di alcuni TAR.

Partendo da questo assunto l’Ufficio Studi e Ricerche Faunistiche e Agro-Ambientali di Federcaccia ha segnalato l’esigenza urgente di raccogliere dati sui prelievi di pavoncella compiuti in Italia nel corso degli anni.

Federcaccia si sta adoperando a fondo per riuscire a mantenere questa tradizione di caccia. Ma sono assolutamente necessari dati di supporto senza i quali diventa quasi impossibile agire.

Oltre ad i risultati dei censimenti invernali ISPRA e a dati internazionali, è molto importante proseguire con la serie pluriennale di prelievi come compiuto nell’anno 2013.

Federcaccia si rivolge perciò ai cacciatori che esercitano la caccia alla pavoncella con continuità durante la stagione venatoria, e che hanno annotato su propri diari di caccia personali le catture, le giornate e sono a conoscenza delle province dove hanno svolto l’attività venatoria, appunto alla pavoncella.

E’ necessario compilare il modulo scaricabile a fine articolo e spedirlo, anche per via e mail, all’indirizzo: studiericerche@fidc.it. (La richiesta non è indirizzata a coloro che avessero compilato regolarmente negli anni il “Diario di caccia” cartaceo predisposto da questo ufficio)”.

Clicca per scaricare il modulo >>

 

riserva di caccia il passeggere