PIETRO FIOCCHI: ALCUNE NOVITA’ DA BRUXELLES

In occasione  del saluto dei cacciatori il giorno dell’apertura generale della caccia, Pietro Fiocchi (FdI) ci ha informato sulle novità dalla UE, facendo un resoconto delle prime settimane di lavoro al Parlamento Ue.

Eccole sue parole: “In campagna elettorale avevo parlato di due obbiettivi, uno era entrare in Commissione Ambiente, l’altro era entrare a far parte dell’Intergruppo Biodiversità, caccia, Ruralità. Il primo obbiettivo l’ho raggiunto, anzi, sono vicecoordinatore per Ecr (il gruppo dei Conservatori e Riformisti, di cui fa parte Fratelli d’Italia, ndr), il secondo, dopo un mese circa di lavoro con tutte le delegazioni dei partiti, e con tutte le delegazioni dei Paesi, soprattutto del Mediterraneo, siamo riusciti a far partire la prima serata dell’intergruppo con 41 parlamentari iscritti.

Sto parlando con altri membri, soprattutto francesi, perché è importante avere una forte rappresentanza mediterranea, visto che la nostra caccia è diversa da quella dei Paesi del nord Europa, e sto portando a casa dei bei risultati. Miriamo ad avere almeno 100 eurodeputati, solo così potremo davvero contare qualcosa”.

Pietro Fiocchi ha concluso con la raccomandazione alla massima attenzione da parte dei cacciatori al rispetto delle regole e con l’invito, almeno una volta durante la stagione, a portare a caccia un giovane, o comunque un non cacciatore.

E’ molto importante lo spiegare la nostra passione e dobbiamo farla continuare.