PIOMBO E ZONE UMIDE. SI VOTA LA PARLAMENTO EUROPEO

FACE, Federazione dei cacciatori europei, ricorda che il 25 novembre sarà sottoposta al voto del parlamento europeo la proposta della Commissione volta a limitare l’uso del piombo nelle zone umide.

La mozione di portare la questione direttamente in parlamento accolta con favore da FACE, che da tempo chiede la correzione del testo uscito dalla Commissione.
Face ritiene che si possa prevedere che si possa eliminare gradualmente il piombo dall’utilizzo venatorio nelle zone umide, tanto che 23 stati lo hanno già fatto con provvedimenti propri ma è prioritario definire come farlo

condiviso di eliminare gradualmente i pallini di piombo nelle zone umide.

In sintesi il provvedimento che andrà in discussione riguarda 10 milioni di cittadini europei dell’UE cacciatori, agricoltori, tiratori sportivi, tiratori professionisti del tiro a volo oltre a tutte le forze di polizia.

IN sostanza si ritiene sull’attuale testo che la Commissione non abbia tenuto conto delle indicazioni della Agenzia Scientifica Europa per l’Ambiente (ECHA), violando alcuni principi:

il principio della proporzionalità;
la presunzione di innocenza;
la creazione di nuovi obblighi per il consumatore.

Si punta perciò ad appoggiare la mozione così che la proposta venga reinviata al Comitato REACH per poter apportare utili modifiche.

Si seguito il video della del Dr. David Scallan, Segretario Generale della FACE