RISERVA LA BARAGGIA: COME APPASSIONARSI OVE LA CACCIA E’ SEMPRE APERTA

La stagione tradizionale di caccia è ormai alle spalle e chi ama il cane da ferma va in sofferenza ma non è il caso di rassegnarsi. Nella riserva La Baraggia, in provincia di Biella, la caccia con il cane continua.

E’ una delle riserve di caccia più conosciute al Nord Italia, presente nel circuito di turismovenatorio.it al quale la riserva biellese riconosce la grande capacità di saper comunicare al meglio la caccia ed i suoi contenuti.

A la Baraggia, quando la stagione venatoria è chiusa è possibile, per gli amanti del cane da ferma, continuare a coltivare la propria passione e correggere le pulsioni ed i vizi di stile del proprio cucciolone.

la baraggia caccia cane da fermaIl territorio si adatta perfettamente al cane da ferma, tipicamente mai pianeggiante e mai faticoso anche a seguito di notti piovose, perché ricoperto dalla tipica prateria naturale biellese, chiamata appunto “baraggia” essenza vegetale che ricopre in modo costante il suolo e si alterna a boschetti di alto fusto con sottobosco di particolare interesse per chi deve seguire le azioni del cane da ferma.

Coloro che in questo periodo e nei prossimi mesi cacciano a La Baraggia, possono scegliere tra fagiani, starne e pernici rosse per deliziarsi con il cane e nei boschetti, pur non abbattibile in questo periodo, è possibile incontrare anche la beccaccia. Anche quando la stagione va verso il caldo e la tarda primavera, il cane non soffrirà mai la sete per la presenza di moti punti e rigagnoli ove l’acqua, cosi vicina alle prealpi, è sempre presente. Ovviamente La Baraggia è perfettamente attrezzata per mettere a disposizione dei cacciatori più giorni di caccia con soggiorni e possibilità di degustare cene e pranzi nel ristorante interno.

La Baraggia …. garanzia assoluta di piacere cinofilo.

 

Clicca sull’immagine per saperne di più.

la baraggia riserva di caccia piemonte