RISERVA DI CACCIA MODENA: STANZIALE PROTAGONISTA

La stanziale come noto, difetta in molte regioni italiane dopo i primi giorni. Il rimedio? Una buona azienda ove territorio e selvaggina garantiscono caccia vera.

Tra le tante aziende del centro Italia, frequentate alla ricerca di soddisfazioni venatorie, ci sono quelle fortemente vocate per la caccia agli ungulati e quelle ove invece è la stanziale a farla da padrone. Tra queste ultime c’è la Riserva di Caccia Modena, il cui territorio è posto in quota sopra la bellissima cittadina di Cortona in provincia di Arezzo. Il suo territorio è in parte boschivo ed in parte fatto di agricoltura povera ed a perdere con abbondanti cespugliati, affascina veramente sia per la vista mozzafiato che si allarga sulle prime propaggini della Val di Chiana sia perché si adegua al meglio a gustarsi il lavoro del cane da ferma.

La bassa vegetazione permette di gustarsi dal primo all’ultimo minuto il lavoro del cane da ferma apprezzando le filate e le guidate che lo portano alla ferma statuaria. Idem per ciò che riguarda il cane da cerca che è sempre sotto controllo. Questo è dovuto, in particolare sull’altipiano in sommità alla presenza di un varietà di arbusti – che noi definiamo scopi – che raramente superano il ginocchio, fitti il giusto per vedere il cane al lavoro sulla selvaggina.

riserva di caccia modena cortona pernice rossa fagiano starna

Il titolare dell’azienda Marco Castelli, cura le zone in maniera maniacale, tracciando strade e sentieri tra la prateria di arbusti cosi che anche il cacciatore sia agevolato in particolare in quelle accelerazioni che lo portano a servire il cane.

Queste sono necessarie perché la particolarità dell’arbusto e le colture a perdere, lasciano vie di fuga al suolo che gli scaltri selvatici sfruttano per sottrarsi ai cani. E l’arbusto fornisce l’indubbio vantaggio di essere sempre in vigore sia nel periodo invernale che in altri periodi.

Qui la selvaggina d’elezione è il galliforme, sia che trattasi di quaglia, utilissima per addestrare i cuccioloni, sia per le specie quali starna, pernice rossa e fagiano che rendono veramente sportiva l’attività venatoria di caccia e impegnano il cacciatore.

La riserva di caccia Modena è dotata di agriturismo in grado di alloggiare i cacciatori e di ristorante che può cucinare per gli stessi ed anche per gruppi, le pietanze tipiche toscane e la selvaggina.

I riferimenti di contatto è il sito internet www.riservadicacciamodena.it ove troverete i numeri di telefono.

La passione è grande …… Riserva di Caccia Modena è pronta ad assecondarla.

 

 

caricare cartucce da caccia