SOVRAPPOSTO BROWNING B525 EXQUISITE 12M

browning b 525 exquisite sovrapposto

L’eccellente sovrapposto di casa Browning cosi affermato nell’apprezzamento dei cacciatori di tutto il mondo in una nuova versione dalla assoluta eleganza.

Exquisite è il nome che gli ha voluto assegnare Browning. Squisito decisamente nella sua eleganza è in effetti il sovrapposto B525 che l’azienda d’armi Belga pone da alcuni anni sul mercato.

La storia del B 525 ci racconta che da quando è uscita sul mercato della caccia ha dimostrato una straordinaria affidabilità, assolutamente in linea con la tradizione di tutti i sovrapposti prodotti da Browning.

E’ d’altronde se ci pensiamo bene il diretto erede del B25, arma che non è esagerato affermare come leggendaria nel panorama venatorio mondiale.

Ed in questo dare seguito ad una pesante ed impegnativa eredità, Browning ha inteso proporre nel suo B525, non solo l’eccellenza delle caratteristiche meccaniche che lo contraddistiguono, ma si è inteso affermarlo anche e soprattutto per eleganza. Così l’importante lavoro della casa d’armi per una incisione particolarmente profonda che caratterizza tutta la bascula ed altri elementi ove il decoro fa grande un’arma: il guardamano e la leva dell’asta.

A tale cura delle parti metalliche si affianca la scelta di legni di grande eccellenza in raffinato noce turco di grado 5 levigato ad olio.

Il B525 Exquisite ha camere di 76 millimetri e per il momento è resa disponibile nel solo calibro 12.

Calcio realizzato a pistola dotato di un eccellente grip, Browning come da tradizione non lo alleggerisce troppo convinto che un’arma da cacca con camere da 76 mm sia comunque destinata a sparare cariche importanti. Il peso si attesta perciò sui 3,3 kg.

La bindella superiore è di larghezza di 6 mm tipiche per l’attività venatoria.

L’eccellenza dell’arma ha fatto si che Browning pensasse ad una confezione di trasporto degna: per questa una bella valigetta in opaline completa il fucile.

E adesso … rifacciamoci gli occhi.

Per saperne di più clicca qui >>>

 

Riccardo Ceccarelli

 

san fiorano riserva di caccia