TRAPPOLE ANTICACCIATORI NEL BRESCIANO

Realizzate esplicitamente per far del male ai cacciatori ed ai loro cani, per fortuna sono state ritrovate e segnalate da una abitante del luogo.

Sono stati ritrovati lunghi chiodi appuntiti saldati a delle strisce metalliche, un chiaro segnale che vuol far del male; questi ritrovamenti sono abbastanza inquietanti, e sono stati ritrovati qualche giorno fa presso un terreno nella Bassa, nella campagna di Pompiano (Brescia) al confine con la località Meano, frazione di Corzano.

Un settantenne del luogo ha raccontato, che mentre si recava al suo capanno per tagliare della legna, ha notato qualcosa di luccicante tra le stoppie, una volta avvicinato ha fatto la scoperta.
Erano nascoste tra l’erba, e oltretutto sono state ritrovate quattro trappole anti-uomo strisce metalliche sulle quali sono stati pazientemente saldati chiodi con la punta rivolta verso l’alto.

Accanto alle trappole, i messaggi che lasciano intendere l’obiettivo di chi li ha posizionate: “Cacciatori assassini. Ora basta, la pagherete”.
Il settantenne ha messo in guardia i cacciatori e si è subito recato presso la polizia locale per denunciare i ritrovamenti. Il gesto fatto, avrebbe potuto ferire dei cacciatori, e oltretutto la gente che passeggia in campagna.
I soliti idioti dalla fantasia perversa di nuovo in azione.

 

turismo venatorio viaggi caccia in riserva