UMBRIA E MULTE DEL WWF: CHE SI CONVOCHI IL PRESIDENTE WWF PERUGIA

Dopo una serie di attività e di controlli serrati da parte delle guardie del WWF nei confronti dei cacciatori che hanno portato ad elevare anche sanzioni pecuniari, il Capogruppo Regionale della Lega non ci sta e chiede la convocazione del presidente provinciale del WWF Perugia.

Dopo una serie di contravvenzioni fioccate nei confronti dei cacciatori umbri, Emanuele Fiorini, Capogruppo della Lega in Regione Umbria intende passare all’azione e fare chiarezza. Nello specifico al fine di chiarire la liceità nella emissione delle contravvenzioni comminate a numerosi cacciatori, ha chiesto ad Attilio Solinas, Presidente della III Commissione di convocare il Presidente della Sezione di Perugia, Sauro Presenzini, per verificare lo status giuridico e la qualifica di guardia ittico venatoria volontaria del personale del WWF.

Secondo la tesi del Capogruppo della Lega, che in proposito aveva già presentato una interrogazione alla Giunta Regionale, è assolutamente necessario fare chiarezza sui requisiti necessari a svolgere l’importante funzione di controllo e vigilanza in materia ittico venatoria. Questo anche perché durante la stagione venatoria attuale numerosi interventi sanzionatori a carico di cacciatori, hanno creato non pochi malumori. Secondo Fiorini, tali sanzioni sono state comminate da persone che non erano in possesso del decreto rilasciato dal Presidente della Provincia.

Perciò a tutela di cacciatori sottoposti a controlli ed anche sanzionati in alcuni casi, si richiede al Presidente del WWF Perugia, competente nel territorio nel quale sono avvenuti tali eventi, di venire a chiarire in Commissione Regionale la posizione della guardia ittico venatorie facenti capo al WWF.

 

 

_______________________________________

caccia acquisto accessori online