CARETTA SULLE DEROGHE INTERVIENE ALLA CAMERA

Benelli 828 U Beccaccia

Maria Cristina Caretta di Fratelli d’Italia, dai banchi della Camera ha sollecitato il Governo alla corretta applicazione delle deroghe alla caccia, recuperando il tempo perso.

La Direttiva Uccelli, consente il prelievo in deroga delle piccole quantità solo che le Regioni non riescono a legiferare e darne applicazione poiché l’iter che consentirebbe loro di farlo è in grave ritardo.
Nello specifico la Caretta ha affermato nel suo discorso che le Regioni Italiane per poter applicare le deroghe devono farne richiesta entro il 30 Aprile definendo i tempi, le quantità ed i soggetti abilitati. Questo definisce la norma. Le richieste vengono analizzate dalla Conferenza Stato Regioni che su parere ISPRA, entro il 10 giugno, stabilisce i quantitativi massimi prelevabili per ogni specie e li comunica alle Regioni che ne hanno fatto richiesta.

Il problema è – ha continuato Maria Cristina Caretta – che siamo giunti ai primi di agosto ed il Governo italiano non ha ancora convocato la Conferenza Stato Regioni, e questo stato di cose sta di fatto impedendo alle Regioni di applicare le deroghe come l’Unione Europea consente di fare.

La richiesta è quindi quella di convocare on celerità la conferenza Stato Regioni.

 

 

___________________________________________

caccia shop cane di da caccia accessori satellitari