LA RICERCA DI UNIONE DEL MONDO VENATORIO

E’ una delle ricette di sicuro successo per il futuro della caccia in Italia alla quale si lavoro. Confronto interno a Federcaccia.

All’interno degli organi della Federazione della cacia prosegue il confronto atto a formulare una seria proposta per dare il via ad una fase costituente che sia un grado di unire il mondo venatorio nazionale.

CCT commenta così in una nota l’incontro tra il Presidente Nazionale Federcaccia Massimo Buconi ed il Presidente di FIDC Toscana, Marco Salvadori. Oggi, tutto ciò che ci circonda, dai pericoli dell’animalismo, ai cambiamenti climatici, senza considerare l’emergenza sanitaria in corso, impone un cambio di passo e di orizzonte per giungere presto alla Costituzione di un soggetto moderno, in sintonia con il presente, capace di esprimere un ruolo attivo per il proseguimento di una storia ed un patrimonio di conoscenze ormai centenario”

Il tema è veramente serio ed importante e la nota di CCT continua affermando che “Chi si attarda oggi nel riaprire un dibattito ancorato alle formule organizzative, alle necessità di sopravvivenza o a modelli che si basano solo sui pochi elementi di comune accordo, rischia di perdere di vista la portata storica e la vera sfida che attende l’associazionismo venatorio italiano”.
CCT in questo è un esempio di successo, perché per la sua stessa natura lo sta sperimentando dalla sua fondazione.

 

Turismo venatorio riserva di caccia umbria