PESTE SUINA AFRICANA: ACCORDO IN CONFERENZA STATO REGIONI

rizzini fucili da caccia e tiro

E’ stato definito l’accordo relativo alle indicazioni operative in materia di rafforzamento della sorveglianza e riduzione del rischio per talune malattie animali. In tale accordo rientra anche la PSA.

Tra i vari punti dell’accordo particolare attenzione hanno avuto la Peste Suina Africana e l’influenza Aviaria con la definizione delle azioni di prevenzione e di tempestivo accertamento di eventuali infezioni che possono richiamare particolari attenzioni a tutela sia del patrimonio degli allevamenti zootecnici che della fauna selvatica.

Per la Peste Suina Africana sono state individuate specifiche misure di prevenzione che vedono i cacciatori parte decisamente attiva nel monitoraggio e nella immediata informazione di eventuali casi anche solo sospetti nel cinghiale.

Essendo necessarie trasferire le opportune informazioni ai cacciatori sul territorio regionale toscano CCT si sta attivando per organizzare incontri informativi per adeguare le conoscenze agli effettivi rischi.

La competenza acquisita nei cacciatori e nelle Guardie Giurate Venatorie Volontarie non potrà che essere di grande utilità per la collettività e le istituzioni stesse.