PSA IN LIGURIA ALLA FASE DUE: CONTROLLO CINGHIALI PER DEPOPOLAMENTO

Saranno attivate una serie di misure per gestire al meglio la popolazione di cinghiali in liguria anche in relazione alla presenza in alcuni comuni liguri della Peste Suina Africana.

Si intende attivare azioni che scoraggino i suidi dalla frequentazione dei centri urbani e attività di depopolamento. Queste supportate da analisi che saranno effettuate su larga scala, raffprsamento di misure di biosicurezza e cartellonistica informativa.

Inoltre si attiva la costruzione di barriere artificiali parallele alle autostrade A26 ed A7.

Queste sono le azioni divulgate dall’Assessore Alessandro Piana, ed in particolare si è soffermato sulle attività di depopolamento per il quale, il personale impiegato, riceverà tutta la necessaria formazione in merito alla biosicurezza.

Affiancata alle suddette attività continua serrata l’attività di ricerca attiva di eventuali carcasse con attvità di campionamento a cadenza settimanale, al fine di monitorare con la massica efficacia il territorio ed eventuali nuovi casi di PSA.

D’intesa con il Commissario Straordinario alla Peste Suina Africana Angelo Ferrari, sono attivate tutte le azioni ritenute scientificamente utili al fine di contrastare la proliferazione del virus e di ritornare prima possibile alla normalità.