ROMA SI ABBATTONO I CINGHIALI NELLA ZONA ROSSA

E’ arrivato il via libera per contenere la popolazione di cinghiali nell’interland della capitale.

L’attività possibile sarà la cattura e l’abbattimento dei cinghiali quale conseguenza della evidente necessità di contenere al meglio la peste suina ormai accertata anche nel Lazio. Il via libera è giunto con l’ordinanza disposta dal Commissario Straordinario Angelo Ferrari.

L’ordinanza dispone che entro trenta giorni dalla sua emissione vengano predisposte le procedure sia per le attività di cattura sia per quelle di abbattimento dei cinghiali da una cabina di regia che sottoporrà i provvedimenti elaborati ad un team di esperti per la loro approvazione.

L’ordinanza al momento dispone lo stop all’interno del Grande Raccordo Anulare ed all’interno delle aree naturali protette oltre che disporre il censimento degli allevamenti suinicoli, comprensivi di quelli che allevano eventualmente cinghiali a scopo alimentare.

Il coordinamento delle future attività sarà effettuato da ASL, Comando dei Carabinieri Forestali e le altre forze di Polizia. Le aziende sanitarie avranno il compito di disporre abbattimenti dei suini degli abbattimenti familiari. Ulteriormente l’ASL dovrà disporre il controllo rigoroso del divieto di immissione per ripopolamento per sei mesi dall’ordinanza.

 

turismo venatorio caccia