SAVONA: PROLUNGATA LA CACCIA AL CINGHIALE

Nel Savonese i cacciatori non sono riusciti a raggiungere il numero prestabilito di cinghiali da abbattere nell´ambito della normale stagione venatoria per questo ungulato, stagione che si dovrebbe chiudere il 31 Dicembre.

Per questo motivo, su particolare sollecitazione da parte delle amministrazioni locali che ogni giorno si trovano a contrastare le problematiche determinate da questa specie a cose e persone, la Provincia ha optato per una proroga all´attività venatoria che potrà continuare fino al 31 Gennaion 2010, nella speranza che si raggiunga il tetto di esemplari uccisi per questa stagione: 8509.

L´assessore provinciale Livio Bracco ha così firmato un documento che ammette il prolungamento dei tempi di caccia, nel rispetto delle consuete 3 battute settimanali.

Nonostante l´acceso dibattito inevitabilmente scatenato dalle polemiche dichiarazioni dell´Enpa, Ente Nazionale Protezione Animali, che accusa l´amministrazione di “sudditanza nei confronti delle doppiette”, Bracco ha spiegato che tale scelta è stata esclusivamente ed oggettivamente determinata solo dalle effettive esigenze del territorio, dell´agricoltura e dei cittadini di essere tutelati dalle scorribande di questi selvatici, invasivi e devastanti quando così numeorsi.

Ovviamente -spiega Bracco – la motivazione della proroga riguarda solo i capi che mancano al raggiungimento della quota necessaria per mettere in sicurezza il territorio“.