BENELLI BLACK EAGLE: CONNOTATI DA RAPACE

benelli black eagle semiautomatico da cacciaL’aquila nera di Benelli è uno dei semiautomatici che per il 2021 l’azienda di Urbino propone ai cacciatori. Ricco di soluzioni tecnologiche all’avanguardia, è arma dall’aspetto americano ma decisamente europea nel cuore pulsante e polivalente, per un uso efficace per molti tipi di caccia.

In origine è stato il Super Black Eagle che ha avuto un successo enorme tra i cacciatori americani tanto da meritare una importante revisione di sviluppo con l’SBE 3 BE.S.T.. Entrambi fucili per cacce impegnative, pensati e nati attorno alla camera 12/89. Il cacciatore italiano, salvo gli specialisti delle anatre, gradisce armi non destinate ad accogliere la grande potenza del supermagnum, privilegiando fucili più versatili camerati 12/76, che comunque lasciano ampi margini di sfruttamento della potenza delle moderne munizioni.
Per questo la scelta di Benelli di progettare il Black Eagle, che, anche se molto somigliante ai suddetti dal lato estetico, non è fratello minore, ma un fucile con i suoi connotati esclusivi, un nuovo progetto, che lo rendono unico nell’ampio catalogo della casa di Urbino.

benelli black eagle semiautomatico caccia

Il Black Eagle è semiautomatico costruito perciò attorno alla camera 12/76, cosa che ha permesso di ottenere un peso di 3,1 Kg con la canna da 65 cm; non leggerissimo quindi e in grado di non precludere perciò al cacciatore anche cacce consistenti quali quelle agli anatidi, ma con una distribuzione dei pesi che rasenta la perfezione, che lo rendono un calibro 12 perfetto anche quando dalla caccia di appostamento si passa a quella vagante. Ciò anche per la sua capacità di sparare senza nessun problema cartucce che partono da 24 grammi sino a arrivare alle cariche magnum. Quest’arma “veste” un nero integrale in tutte le sue componenti, dalla canna criogenica nella quale Benelli ha molto investito in sviluppo, alla carcassa che ospita l’apprezzatissimo sistema inerziale a testina rotante, a calcio e asta in polimero, caratterizzati da zigrini Air Touch, probabilmente il sistema più avanzato al mondo nel garantire salda presa per la sua capacità di allontanare l’umidità nei punti di contatto con le mani.

Nero integrale ed opacità totale, che lo fanno un fucile d’elezione anche per la caccia da appostamento, ove il riflesso dell’arma alla luce è non è mai alleato del cacciatore.
benelli black eagle semiautomatico cacciaLa caccia da appostamento è anche nel cuore del Black Eagle, perché è notoriamente praticandola si può sparare anche molto. Tale auspicabile prerogativa è supportata dal calcio ad elevata tecnologia. Si parte da calcioli poliuretanici ad assorbimento d’urto sostituibili, che permettono un range del loop che va da 355 a 375 mm per arrivare al sistema ComfortTech 3 evoluzione del sistema ideato da Benelli negli anni scorsi, che grazie alla sua struttura tecnologica assorbe grande parte dell’energia del rinculo, esonerando la spalla dal gravoso compito e agevolando il cacciatore al mantenimento della linea di mira per il contenuto impennamento. Completano la dotazione del calcio i naselli Combtech, disponibili in più altezze, che essendo in poliuretano smorzano le fastidiose vibrazioni che in sua assenza interesserebbero lo zigomo del cacciatore.

La cassa in ergal ospita, oltre all’otturatore, rigorosamente nero, il sistema Easy Loading che agevola notevolmente il caricamento e scaricamento del serbatoio per la sua finestra ampia ed a bordi arrotondati.

Il Black Eagle può essere scelto nel cal. 12 con tre tipi di canna tutte camerate magnum: 65, 70, e 76 cm ( 65, 70 cm nel cal. 20) dotate di un’ampia gamma di strozzatori intercambiabili esterni e interni neri, anch’essi sottoposti a trattamento criogenico. La canna da 65 cm apre all’arma grandi scenari di utilizzo anche per la caccia vagante consacrando una polivalenza dell’arma a tutto tondo.
Sul fronte della sicurezza il Black Eagle adotta il sistema Easy Locking che arresta l’arretramento accidentale dell’otturatore e che risulta particolarmente utile per coloro che lo utilizzeranno nel bosco.
Il design come indicato in precedenza è “all’americana”, con bindella ventilata in acciaio con rampa iniziale e dotata in volata di mirino rosso in fibra ottica. La guardia generosa completa il suo aspetto caratteristico. E’ commercializzato anche in versione camo Max 5 nel solo cal. 12 con canne da 70 e 76 cm.

Hunting Test Adventure per Benelli Colombo
Prova tecnica ideata da Benelli che prevede di sottoporre la medesima arma a prove a fuoco sul terreno di caccia e su campo di tiro a volo.

Sul terreno di caccia
Temperatura: 22 °C
Ventilazione: lievissima
Selvaggina: starna e pernice rossa
Dosaggio munizioni: 32 grammi con contenitore – pallini in piombo n.7 e 1/2
Luogo: Riserva Montefeltro (PC)

benelli black eagle fucile da cacciaIl mio primo impatto con il Black Eagle è caratterizzato dal bel colpo d’occhio che suscita un fucile completamente nero e con la linea americaneggiante. Non è usuale avere tra le mani armi ispirate ai gusti nordamericani, ma in fondo quando lo impugni, il gusto ancor maggiore lo trovi nell’apprezzare la giustezza della linea di mira che subito ti asseconda forsanche grazie alla rampa della bindella. Si nota si da subito la naturalezza del brandeggio, perché l’arma ha un bilanciamento eccellente e tale da non far percepire per nulla i 3,1 kg che Benelli di dichiara. Essendo un 12/76 noi ci siamo cimentati con cartucce da 32 grammi, identificabili nella fascia medio bassa del suo range di caricamento, ma che essendo veloci si dovevano comunque ben sentire alla spalla. Invece la sorpresa è che Il Black Eagle “picchia” pochissimo; ma questo in realtà è naturale per la presenza nel calcio del sistema ComforTech 3 che effettivamente lavora all’altezza della sua fama in tutte le sue componenti, tutelando a dovere anche lo zigomo.

Una dietro l’altra, il cane ha levato starne e pernici ed anche su quelle più distanti la canna da 70 cm su cui abbiamo montato un *** ha lavorato alla perfezione fornendo sempre abbattimenti puliti. La temperatura che saliva in parallelo con il sudore delle mani, ha anche evidenziato uno dei connotati di rilievo del Black Eagle, quel brevetto AirTouch, che a volte i cacciatori sottovalutano nella sua importanza, ma che occorre rilevare, garantisce saldezza di presa su pistola ed asta ben superiore a zigrini tradizionali.
Per come lo abbiamo provato, ossia in una caccia vagante, siamo riusciti ad immaginare anche che l’efficienza del Black Eagle, è in grado palesarsi ancor meglio per i tiri corti, con la canna da 65 cm che permette un brandeggio ancora più agevole quando dai campi scoperti ci si inoltra nel bosco; nulla gli è precluso, perché con tale canne e lo strozzatore cilindrico in dotazione, il semiauto è capace di avvicinare molto i fucili specialistici da beccaccia.

In pedana
Temperatura: 25-26 °C
Ventilazione: apprezzabile
Specialità: Fossa Olimpica con piattelli moderatamente rallentati
Dosaggio munizioni: 32 grammi con contenitore – pallini in piombo n.7 e 1/2
Luogo: Tiro a Volo Fano (PU)

benelli fucile da caccia black eagleL’accesso alla pedana del campo di tiro e lo sparare in sequenze ripetute ci ha permesso di apprezzare altre notevoli doti del Black Eagle. La grande capacità di assorbimento del rinculo già apprezzato sul campo di caccia, qui con ripetute sequenze di tiro si palesa in tutta la sua efficacia ed anche il lavoro del nasello Combtech che evita che lo zigomo venga offeso è decisamente superbo. L’arma di conseguenza rimane salda tra le mani, tende ad impennare pochissimo, permettendo di dare seguito al doppiare dei colpi.
Un plauso anche alla capacità di portare ad una bella distanza l’efficacia della rosata anche se abbiamo mantenuto lo strozzatore *** senza esagerare quindi con strozzature esagerate. Ma la combinazione canna da 70 cm e strozzatore, ha evidenziato ottime potenzialità sul tiro lungo, permettendo di acquisire le migliori sensazioni possibili rispetto al trattamento criogenico di entrambe.
Alla linea di mira, grazie anche alla bindella rialzata, si arriva con naturalezza, e questo sarà sicuramente apprezzatissimo da tutti coloro che utilizzano il Black Eagle nelle cacce di appostamento, ove il tiro mirato è la prassi.

La mia valutazione
Il Black Eagle è sicuramente un fucile da carniere e il nome che Benelli gli attribuito conferma il suo essere rapace di rango.
Condensa in sé molte attitudini, tanto che è allo stesso tempo maneggevole nel tiro e dal brandeggio semplice, come stabile nel tiro ove si accompagna un po’ il selvatico prima di esplodere il colpo. Connotati questi che derivano dal condensato delle tecnologie immesse in quest’arma dallo stile americano, ma che proprio per le sue doti è perfetto per il cacciatore italico, a cui piace alternate sia giornate alla migratoria piccola o grande, sia ad uscite con il cane da ferma e magari a qualche affascinante posta alla lepre.

Riccardo Ceccarelli