FACE: SUL PIOMBO NELLE MUNIZIONI RIAPRIRE CONSULTAZIONE PUBBLICA

La Federeazioni delle Associazioni Venatorie Europee ritiene che la precedente fase di consultazione abbia avuto elementi poco trasparenti e ne chiede la riapertura.

La FACE ha specificatamente due contestazioni da fare.

La prima è relativa al fatto che nonostante le ripetute sollecitazioni di FACE sono occorsi all’European Food Safety Authority sette mesi per rendere disponibili i dati sui quali si sta basando la proposta restrittiva del piombo nelle munizioni. Ciò ha comportato il fatto che la ocnsultazione si è chiusa ancor prima che FACE potesse acquisirli e studiarli. Lo stesso garante civico a cui FACE si è rivolta ha dichiarato che l’accesso ritardato equivale ad un accesso negato.

La seconda contestazione è relativa al fatto che secondo FACE la Commissione Europea è andata oltre le proprie competenze chiedendo ai menbri del NADEG di prendere contatto con le autorità nazionali per chieedere che venisse espresso un voto positivo su quella che era una bozza di regolamento. NADEG è infatti un organo di pura consulenza scientifica e non può essere utilizzato per influenzare il voto degli stati membri.

Il presidente di FACE Torbjörn Larsson è stato categorico affermando che la Commissione UE non ha rispettato la necessaria trasparenza e chiede quindi che venga riaperta la consultazione così che tutti i soggetti interessati possano esprimere le loro valutazioni.

 

valle di fiordimonte riserva di caccia