LA CONVIVENZA NON PAGA: MORSA DA UN CINGHIALE IN SPIAGGIA

rizzini fucili da caccia e tiro

La convivenza uomini cinghiali è difficile. A scoprilo a sue spese è stata una Signora genovese che scesa in spiaggia dopo il lavoro è stata aggredita da un cinghiale con un morso profondo al braccio.

La testimonianza resa dalla Signora è semplice: si è stesa in spiaggia ed all’arrivo del cinghiale è rimasta immobile nella speranza che il suide di grandi dimensioni andasse oltre. Ed invece il cinghiale ha pensato bene di avvicinarsi e rifilarle un morso invece di curiosare su un cartone di pizza vicino alla sfortunata vittima.

La malcapitata ha iniziato ad urlare e dopo poco è anche intervenuta una pattuglia della Polizia Locale ma ormai ha potuto solo chiamare un’albulanza per accompagnare la Signora all’ospedale per le cure del caso.

Le è stato somministrato un antitetanico e dovrà sottoporsi ad antibiotico per alcuni giorni e sottoporsi al ciclo di vaccinazioni per l’antirabbica a scopo precauzionale non sapendo se il suide ne fosse affetto.

La Signora ha segnalato che poco prima era in compagnia di una coppia con un neonato sul passeggino e il cinghiale avrebbe potuto anche aggredire il neonato.

E’ ormai purtroppo sempre più frequente la presenza di cinghiali nelle spiagge non solo a Genova ma anche in altre parti d’Italia e come è apparo evidente da questo episodio la convivenza tra umani e cinghiali non è affatto naturale e pericolosa.