NASCE FACE MED

Nell’ambito della FACE (Federazione delle Associazioni Venatorie e per la Conservazione della Fauna Selvatica dell’U.E.), come avevano già operato Islanda, Irlanda, Danimarca, Norvegia e Svezia riunendosi nella Nordic Hunters’Coordination, è stato formato un gruppo permanente di cacciatori mediterranei costituito dai rappresentanti degli Stati del Sud Europa e denominato FACE Med.

Questo nuovo organismo nasce dall’esigenza di affrontare in maniera specifica le problematiche legate al mondo venatorio nell’area mediterranea, pur operando comunque in ambito FACE. I Paesi aderenti all’organizzazione sono Italia, Cipro, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia e Malta e la sede operativa si avrà presso l’AECT, l’Associazione Europea delle Cacce Tradizionali nata nel ’95 e aderente alla stessa Federazione dei Cacciatori dell’UE.

La FACE Med, che si riunirà ordinariamente due volte l’anno e straordinariamente quando necessario, nasce in merito a necessità più globali, e sentite da tempo da parte della Federazione di Bruxelles, di arrivare in maniera capillare ad affrontare le problematiche delle specifiche grandi aree venatorie europee. Così come per la sede operativa, anche il Segretariato della Face MED coinciderà con quello dell’AECT, vista la compresenza della maggior parte di rappresentanti di ambedue le organizzazioni. E, come per l’AECT, la funzione operativa sarà svolta dall’IMPCF (Istituo Mediterraneo Patrimonio Cinegetico Faunistico).

Alla prima riunione della FACE Med, svoltasi gli scorsi 17 e 18 Maggio, per FACE Italia erano presenti l’avv. Bana, Vice Presidente FACE, il Dr. Sparsoli, Presidente ANLC, l’avv. Fanton per la Fidc e il DR. Marracci per l’ANUU.

I temi affrontati al nuovo tavolo di lavoro sono stati molteplici e di grande rilevanza: la raccolta dati in relazione al progetto Artemis, molto interessante per i Paesi Europei Meridionali, la ricerca scientifica sugli uccelli migratori, la Carta Europea della Caccia e della Biodiversità del Consiglio d’Europa, le sentenze della Corte di Giustizia inerenti la Guida Interpretativa della Direttiva Uccelli, approvata dal Marzo 2004, la massima informazione e comunicazione tra le delegazioni e la Commissione UE, i rapporti con l’Intergruppo del Parlamento Europeo “Caccia Sostenibile, Biodiversità & Attività Rurali”, i rapporti con i Paesi Africani e del Bacino del Mediterraneo. La prossima riunione della FACE Med si terrà nel mese di Luglio.