PIEMONTE: MODIFICHE AL CALENDARIO VENATORIO

Alcuni giorni or sono il nuovo calendario venatorio 2018 – 2019 della Regione Piemonte è stato illustrato alle associazioni venatorie.

Gli interventi di modifica sono attivi dal 13 luglio, giorno dell’approvazione in Giunta. La caccia apre il giorno 22 settembre – di sabato – stante il divieto per tutte le domeniche di settembre di esercitare l’attività venatoria. Si è inoltre intervenuti in modifica degli orari di addestramento cani, vietando tale attività nelle ore più calde. Tale divieto per gli appassionati piemontesi del cane da caccia sussiste dalle ore 12 alle ore 16.

La riunione di presentazione del calendario venatorio piemontese è stata utile anche per proporre ulteriori interventi di modifica, interventi che allo stato attuale sono in fase di valutazione presso ISPRA.

Un primo è relativo all’abolizione dell’obbligo di conferimento ai centri di controllo dei capi di cinghiale abbattuti in caccia programmata nei comprensori alpini.

L’eccezione del non obbligo della prova di tiro per i cacciatori che prelevano il tesserino venatorio in data antecedente al 15 ottobre.

Ulteriori potenziali modifiche riguardano l’inserimento di tre mezze giornate di caccia vagante con l’ausilio del cane nei primi giorni di settembre e la possibilità di prelievo della specie beccaccia sino al 20 gennaio.

Si è inoltre richiesto l’inserimento di altre tre giornate di caccia alla lepre nei comprensori alpini e la zonizzazione sempre in essi per la caccia a squadre del cinghiale.

 

 

__________________________________

caccia shop attrezzatura cacciatori