SCOMPARSO FRANCO PERCO TRA I MASSIMI ESPERTI ITALIANI DI UNGULATI

E’ mancato ad 83 anni Franco Perco uno dei pionieri della gestione faunistica in Italia.

SI definiva uno zoologo progettista ed oltre ad essere un esimio studioso era tra quegli studiosi che la scienza la viveva sul campo, senza nessun pregiudizio. Ha trascorso la sua carriera tra lo studio dei migliori piani possibili per le popolazioni animali per la caccia di selezione e prestigiosi incarichi istituzionali, tra i quali spicca la sua esperienza nel Parco Nazionale d’Abruzzo ove era stato responsabile della gestione e reintroduzione del capriolo e del cervo.

Oltre a ciò la sua Laurea in Scienze Naturali gli ha permesso di arrivare alla direzione del Parco dei Monti Sibillini per quasi sei anni oltre ad altri prestigiosi incarichi istituzionali.

Nel suo concetto di gestione faunistica rientrava di fatto la caccia come strumenti di determinazione e mantenimento degli equilibri naturali.

L’immenso sapere di Franco, e la garbatezza con il quale ce lo raccontava mancherà a tutti noi.